PachaMama propone percorsi di turismo consapevole e viaggi avventura in Cile. Si percorrono i sentieri delle Ande Centrali, si sviluppano trekking lungo la cordigliera della costa e le interminabili spiagge del Pacifico, si mangia il Curanto nelle palafitte di Chiloè per poi navigare tra i fiordi sbarcando in Patagonia e esplorare la Carretera Austral.




«Il viaggio verde è un’esperienza nomade in tenda, aperta a tutti, famiglie e piccoli gruppi in posti fuori dal consueto – spiega Davide Bologna istruttore internazionale FISSS e promotore del progetto Pachamama –. Si dorme in tenda nella riserva Nuble, 70 mila ettari di natura pura, davanti alle onde del Pacifico, sulle sponde di uno di laghi più incantevoli della Patagonia. Ogni luogo che visiteremo offrirà la possibilità, facoltativa e da concordare con il team Pachamama, di assaporare alcune pratiche outdoor con l’ausilio di scuole e professionisti del luogo, climbing su roccia, surf, survival e pesca, come fonte di nutrimento e non sportiva. Io seguirò il gruppo per tutto il percorso, viaggiando per apprendere i fondamenti dell’outdoor, la gestione del bagaglio, del cibo e dell’acqua».

La durata del viaggio è di 12 giorni, ma per chi volesse prolungare la permanenza sarà possibile soggiornare in autonomia presso luoghi consigliati o presso l’Ecocampus Pachamama, per riposare e godere della bellezza del luogo.
Il costo è di 1500 Euro comprensivi di guida (Davide Bologna), veicolo, costo dei pernottamenti e tende-igloo comprese. I pasti saranno a carico dei viaggiatori ma si condividono i luoghi in cui comprare i prodotti alimentari o dove mangiare a costi assolutamente popolari: mercati, piccole botteghe, famiglie di contadini o pescatori.




Cosa mettere nello zaino? Poche cose ma modulabili: sacco a pelo, scarpe da trekking comode tre stagioni – un piccolo kit medico, borraccia da un litro o litro e mezzo, coperta metallina, 2 pantaloni (uno tecnico ed uno in cotone), 3 paia di calze (due uguali tecniche ed uno in cotone), 2 maglie tecniche mezze maniche, maglia maniche lunghe resistente al vento, giubbotto per il freddo (se tecnico pensare allo spazio. E’ possibile consigliare direttamente agli interessati dove e che tipo di giubbotto comprare tenendo presente che in Chile si trova tutto), lampada frontale, crema solare alta protezione, guanti da lavoro, occhiali da sole, cappello in lana o tecnico, poncho anti pioggia (purché tenga poco spazio, anche per questo prodotto potremo consigliare luoghi e tipologie adatte per l’acquisto), amuchina.

Davide Bologna seguirà il gruppo per tutto il viaggio, coordinando la tabella di marcia e mettendo a disposizione le sue conoscenze in tema di viaggio (contatti, istruttori e guide locali, luoghi fuori dal convenzionale da vedere ed in cui accampare), trekking, e sopravvivenza per “giocare” viaggiando ad apprendere i fondamenti dell’outdoor, la filosofia del “vivere fuori porta”, la gestione del bagaglio, del cibo e dell’acqua.

Un vero e proprio viaggio di apprendimento oltre che di pace e avventura: ogni percorso, strada, tragitti in barca, potranno essere discussi e condivisi.

Contatti Centro Pachamama Italia

Telefono: 0141.644254 oppure 3347670535

E-mail: pachamama.association@gmail.com

Condividi